ITALIA

Il 3 giugno 2019 Sicindustria, partner di Enteprise Europe Network organizza il Seminario Dazio Zero in collaborazione con ICE, Confindustria e Agenzia Dogane.

 

https://www.sicindustria.eu/progetto-dazio-zero-classifica-e-origine-delle-merci.htm

 

PROGETTO “DAZIO ZERO” – PERCHE’ PARTECIPARE?
Saper cogliere le opportunità derivanti dai numerosi accordi commerciali in essere tra la UE e i paesi terzi rappresenta sempre più un vantaggio competitivo per le imprese che operano sui mercati internazionali.  L’utilizzo dei regimi preferenziali consente, infatti, alle imprese di godere di numerosi benefici, tra cui l’esenzione dai dazi doganali negli scambi commerciali con molti Paesi. 


Per avvalersi di tali opportunità, è necessario essere in grado di determinare la corretta classificazione doganale delle merci e di applicare consapevolmente le regole di origine preferenziale contenute negli accordi. Infatti, solo il rispetto di tali regole garantisce ai prodotti unionali l’accesso al trattamento preferenziale.


Inoltre, acquisisce sempre più importanza anche l’esatta conoscenza che presiede all’attribuzione dell’origine non preferenziale alle merci, sia in relazione all’utilizzo del Made in sia per garantire un corretto approccio alle barriere tariffarie e alle misure di politica commerciale adottate dalla UE e da numerosi Paesi terzi.


Il progetto “Dazio Zero” mira ad erogare formazione tecnico-specialistica in questi campi, con l’obiettivo di mettere a disposizione delle nostre imprese gli strumenti fondamentali per accedere in maniera agevolata ai mercati internazionali attraverso un maggiore utilizzo degli accordi di libero scambio.


Il progetto, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato da ICE Agenzia, in collaborazione con Confindustria e Agenzia Dogane Monopoli, si articola in un ciclo di incontri formativi da tenersi in tutta Italia nell’arco del biennio 2018-2019.


Per partecipare inviare la scheda di adesione all’indirizzo een@sicindustria.eu

© 2016 Enterprise Europe Network è co-finanziato dall’Unione Europea – Programma COSME 2014-2020

Né la Commissione europea, né qualsiasi persona che agisce per conto della Commissione è responsabile per l'uso che può essere fatto delle informazioni contenute in questo sito.
Le opinioni ed i pareri non riflettono necessariamente le politiche della Commissione europea.

powered by SPIN srl